mercoledì

Miti e realtà della verginità


La sessualità è uno dei problemi che attira maggiormente l'attenzione dei giovani, la maggior parte delle ragazze vergini sono curiose di questo problema, quando non hai le informazioni corrette alcuni miti potrebbero danneggiarti, evitare di avere informazioni false. Ecco alcuni miti e realtà della verginità.



Saggezza che aiuta: gli adolescenti messicani iniziano la loro vita sessuale sempre più spesso prima dei 15 anni. Le cifre del SEP rivelano che tra i giovani uomini che frequentano il diploma di maturità, il 45% ha avuto la loro prima relazione sessuale tra 12 e 15 anni e il 35% delle donne ha avuto anche in quella fascia di età - Excelsior



Miti e realtà della verginità



1.- La prima volta fa male. È un mito assicurare che farà sempre male la prima volta, potrebbe succedere, ma non è una regola generale. Questa credenza è associata alla rottura dell'imene, ma non ha nulla a che fare con esso, poiché è una membrana così sottile che non si nota quando si rompe. Se fa male la prima volta è possibile che sia dovuto a dei nervi, il che fa sì che il tuo corpo non sia rilassato o a causa di una brutta posizione.



2.- Ci sono cambiamenti fisici. È una bugia che quando le donne fanno sesso per la prima volta le loro gambe sono arcuate oi loro fianchi sono allargati. Fare sesso non provoca alcun cambiamento fisico nelle donne o negli uomini. Non è possibile sapere se una donna ha fatto sesso osservando la sua struttura fisica.



3.- L'imene è la prova della verginità. È una membrana fragile e sottile che si trova all'ingresso della vagina della donna, se una donna non ce l'ha non significa che abbia già avuto rapporti sessuali, può essere spezzata da una caduta o da un movimento improvviso. D'altra parte, se hai avuto il tuo primo rapporto sessuale e hai ancora un imene (è una membrana elastica che può essere allungata e riorganizzata), non significa che sei ancora vergine, la definizione di vergine è "una persona che non ha avuto rapporti sessuali". L'imene non è usato per controllare la verginità.



4.- Devi sanguinare nella tua prima relazione. Anche questo è completamente falso, il sanguinamento nella prima relazione non è un segno di verginità, se c'è una buona lubrificazione nella precedente non deve avere sanguinamento o dolore.



5.- È meglio della prima volta essere un missionario Anche questo è falso, non esiste una postura giusta o ideale per la prima volta, è meglio usarne uno in cui i due si sentano a proprio agio. se c'è dolore è perché non è rilassata. In modo che la penetrazione non costi il ​​lavoro, è meglio iniziare con le carezze e farla sentire più rilassata ed eccitata. In altre parole, goditela ed elimina i nervi.



6.- Se sei vergine a 20 anni sei raro. Completamente falso, restare vergine è una decisione personale e intima, non c'è problema con l'attesa, al contrario, sei il proprietario delle tue decisioni, nessuno può costringerti o fare pressione per fare sesso. Anche se vuoi rimanere vergine finché il matrimonio non è una decisione rispettabile. Non sei né più né meno se perdi la tua verginità, in giovane età o molto grande.



7.- La verginità può essere recuperata. Anche se appare un chirurgo plastico che offre la ricostruzione dell'imene, quello che è successo, è successo, non si può tornare indietro. Ma non preoccuparti, non essere più vergine non significa aver perso valore personale. Come abbiamo detto nel punto precedente, non sei né più né meno se perdi la verginità.

Share this