giovedì

L'orgoglio e la caduta dei suoi seguaci


L' orgoglio è un peccato e del brutto. Non per niente ha il suo posto nella TOP 7 dei Deadly Sins.



I Greci già sapevano di questo male e hanno stabilito che l'orgoglio è come una malattia causata da un agente infettivo chiamato Hubris equivalente a un ego eccessivo. E cos'è che potenzia questo ego? Il potere.



Questo è amico. Nessuno è libero che il veleno dell'orgoglio attraversi le nostre vene e che un piccolo potere lo attivi. "Il potere influisce in modo certo e definito su chi lo esercita", e questo non è quello che dico ma il famoso scrittore Ernest Hemingway ha sorpreso che così tante persone hanno perso il contatto con la realtà dopo aver raggiunto posizioni di autorità.



Non solo posizioni di grandi dimensioni, a volte hanno solo un po 'di potenza, l'ego si espande come una piaga ed i sintomi sono evidenti:




  1. costante bisogno di ricevere lodi

  2. di pensare se stessi superiori agli altri mortali

  3. a credere possessore di doni speciali che lo rendono in grado di affrontare gli stessi dei

  4. sensazione di essere scelto per una missione importante



Y in fase avanzata:




  1. bevuto con l'utilizzo di potenza violenza contro i deboli, delle minoranze

  2. il tuo arroganza è rude e crudo

  3. Coloro chenon sono d'accordo con loro sono contro di te

  4. Non conoscono il significato di empatia e compassione

  5. Sono circondati da persone lusinghiere e permissive che si lasciano calpestare



Poiché le leggi universali sono SEMPRE AGGIUNTE, per tutti gli Hubris c'è una nemesi. Cioè, una punizione. Invariabilmente l'orgoglioso riceverà un bagno di modestia a dir poco. Chi ha la vertigine del potere di salire su una panchina, così come chi detiene la sedia più potente del pianeta oggi sta già ricevendo una lezione, vittima del proprio orgoglio.



Sarebbe necessario fare ciò che fecero i Romani creando la figura di Servus Publicus, uno schiavo che accompagnò i generali vittoriosi sussurrandogli all'orecchio le seguenti parole: "Ricorda che sei mortale". L'umiltà è il vaccino.

Share this