domenica

Resilienza, consigli per superare e superare le avversità


Ciao caro! Qui Leopi con i suggerimenti della settimana.



La scorsa settimana è stato particolarmente difficile per chi vive nel CDMX e Porto Rico, e questo mi ha fatto pensare che questo sarebbe un buon argomento per la colonna di questa settimana. La resilienza, la nostra capacità di aumentare dopo golpazo, polvere e superare le avversità.



Essere un terremoto, un uragano, la perdita di una persona cara, o di un "fallimento" sentimentale ad un certo punto un po ' qualcosa di "cattivo" faremo accadere (e si spera non, ma probabilmente fare)



y... che cosa facciamo? è travolgente, è triste, ti porta fuori dal tuo pensiero normale, dal tuo stile di vita, dalla tua zona di comfort, vai... ti mette alla testa.



Lascio i miei consigli qui, in modo che il colpo è meno duro, ti alzi più velocemente e ne esci ancora più forte, con un apprendimento, pronto o pronto a mangiare il mondo.



Ecco qui.




  1. Se Quello che è successo è stato inevitabile, non c'è motivo di preoccuparsi o rimpiangere, qualsiasi cosa avresti fatto non avrebbe influenzato il risultato.

  2. Se pensi che avresti potuto fare di più o qualcosa di diverso per influenzare quel risultato, non c'è motivo di lamentarsene. Quando le decisioni sono state prese sono state corrette e pertinenti alla situazione, ovviamente oltre l'adrenalina e il momento del caos si pensa in modo diverso.

  3. Avendo già superato la crisi hai due opzioni, sentiti male o usa questo situazione come un calcio nel culo verso un futuro spettacolare. Voterò per la seconda opzione.

  4. sapere che cosa è successo a molte persone, prendere la vostra rabbia e la frustrazione in palestra o che esercitano e chiedetevi: Che cosa è il bene che io posso prendere da questo che paso'

  5. si è sempre detto che non è buono rispetto ad altri, ma qui è sì buona idea per confrontare la situazione con cui se l'è cavata molto peggio, ci sono sempre peggiore della tua casi e che si avrà una prospettiva più vera. Il peggio del mondo non ti è successo, ci sono persone che lo hanno fatto molto peggio.
  6. Chiedi aiuto, o un professionista o un buon amico per darti parole di incoraggiamento, abbracci, aiuto e un punto di vista obiettivo diverso dal tuo che ti aiuterà a guarire più velocemente.

  7. Invece di preoccuparti, stai attento. Cerca TUTTE le attività che puoi fare in modo che questa situazione diventi qualcosa che migliori la vita di tutti. Esempio. Il tremore ha unito l'intera città e stiamo tutti cercando di aiutare in qualche modo, hai tagliato con il tuo partner? Ora puoi incontrare migliaia di altre persone. Ha sbagliato un'attività? Sai già come non farlo, ora vai a fare un altro che ti rende [emailprotected]



Pensa in questo modo: quello che ti è successo è stato come in un box-box hai ragione e sei caduto... poi fermati, scuoti e torniamo al combattimento. Io, potrei, tu puoi e insieme possiamo più.

Share this