martedì

Le aziende controllano i tuoi social network prima di assumerti


Vai all'orso! Ora, a parte il tuo ex e le persone che ti invidiano, stalkeandote, le aziende che hanno intenzione di assumerti lo fanno anche tu, quindi, se lo spendi condividendo meme e caricando le foto delle "fiestotas" che indossi, amico mio Questo potrebbe essere il motivo per cui non ti assumono. In questa nota ti diremo se le aziende controllano i tuoi social network prima di assumerti .



E la verità è che... sì! se lo fanno, l'87% delle aziende ha riconosciuto di utilizzare i social network per cacciare talenti e consultare le attività dei propri candidati prima di assumerli. Questi hanno incluso questa attività come parte del processo di selezione e sono siti come Facebook e Twitter, il più recensito assicura la ditta Manpower.



Pettegolezzi, dicono i reclutatori dicono che stalkean perché questi siti si rivelano la tua vera identità, e così chismosean i tuoi messaggi, foto e anche i commenti degli amici, anche se questo non può cambiare la decisione finale datore di lavoro.



Se chiedi perché vedono le tue foto o i tuoi commenti con altri utenti, il talent manager di Manpower dice che grazie a questo puoi fare un profilo psicologico, quindi, se hai foto di quando sei andato a caccia cervo o in situazioni in cui l'alcol ti prende, puoi pensarci due volte prima di chiamarti per intervistare.



Ma non aver paura di tutto, perché non importa al 100% il tuo comportamento nei tuoi social network, a cui danno più importanza è l'intervista faccia a faccia. Ma come la tecnologia ci ha raggiunto, applica già le videochiamate in cui puoi parlare direttamente.



Tra i social network più consultati o recensiti per controllare il profilo di una persona ci sono Facebook, con l'87 percento del preferenze; seguito da Linkedin, con il 36% e Twitter con il 27%. Lo ha annunciato uno studio condotto da Zona Job che parla delle assunzioni attraverso i social media.



Questo stesso studio rivela che il 37% delle aziende dell'America Latina prende in considerazione, all'interno dei propri processi, ciò che vede nelle reti, ma - e qui sarà un sospiro di ti - di quella quantità inferiore al 20% lo prende come qualcosa di definitivo per la sua decisione.



Ma non è necessario mantenere la giusta compostezza in questi siti digitali, perché non si sa mai quando un recruiter ti sta controllando, o mettere il tuo profilo come privato come studio, se un altro studio ora da parte di Bumerang. com, dice che i dettagli che contano di più e che trovano di più sono quando menti sul tuo curriculum, quando parli male dei tuoi colleghi, condividi informazioni confidenziali dell'azienda o pubblichi contenuti compromettenti o pericolosi, come l'uso di droghe.



Ora come una raccomandazione e ciò che dicono anche grandi esperti, è che è molto importante che, se stai cercando lavoro, mostri il meglio di te all'interno di questi siti o, non esibire cose sbagliate o imbarazzanti.



In conclusione, è così, sì, le aziende controllano i tuoi social network prima di assumerti, questo per darti un'idea più dettagliata di come ti comporti e se servirai alla compagnia, quindi d'ora in poi, o ti comporterai nella tua i social network, li rendi privati ​​o li saluti.

Share this