domenica

La storia del giovane adolescente che era confuso


In un'occasione una giovane ragazza di 17 anni ha visitato sua nonna e non ha esitato a dirle qualcosa che la rendeva molto triste, aveva fatto molto male in un test di matematica per il quale si era preparata con Un sacco di dedizione, aveva finito con il suo fidanzato e il rapporto con sua madre non stava andando bene. La gentile nonna ha consolato la sua nipotina e preparato deliziosi biscotti che entrambi hanno gustato con un bicchiere di latte.



In un'occasione una giovane ragazza di 17 anni ha visitato sua nonna e non ha esitato a dirle qualcosa che l'aveva resa molto triste, aveva fatto molto male in un test di matematica per il quale si era preparata con grande dedizione, Aveva finito con il suo fidanzato e il rapporto con sua madre non stava andando bene. La gentile nonna consolò sua nipote e preparò deliziosi biscotti che si gustarono entrambi con un bicchiere di latte.



I giorni passarono e la giovane donna visitò di nuovo sua nonna, le disse che alla fine le cose andavano meglio con la matematica, incontrò un ragazzo più gentile e rispettoso e andò più che mai con sua madre. Nonostante i cambiamenti positivi qualcosa l'ha intrigata, non sapeva perché quando le cose sembravano andare sempre più forte, accadeva qualcosa di brutto, e quando tutto sembrava perso, le cose miglioravano. Per risolvere la questione della ragazza, la nonna ha deciso di raccontare una storia, la storia di Cipriano, la storia è la seguente:



Cipriano era un uomo che viveva in un villaggio sperduto in un paese in apparente tranquillità, giorno ha perso il suo unico cavallo, ha saltato la recinzione e corse in fuga attraverso il prato. I residenti e gli abitanti del villaggio è venuto a confortare il vecchio



caballos



- Cipriano, che tragedia che hai perso il tuo cavallo



. - Sarà una benedizione o sarà una disgrazia?- rispose Cipriano, sottovalutando e dimostrando che il problema non era così grave come sembrava.



Giorni dopo il vecchio guardò verso l'orizzonte e riuscì a identificare il suo cavallo, arrivando di corsa davanti a una mandria di cavalli selvaggi. Quando l'animale è arrivato, ha saltato la recinzione e il resto dei cavalli ha fatto lo stesso. I cittadini che avevano notato l'evento si congratularono con il vecchio.



- Cipriano! Ora possiedi molti cavalli! "" Sarà una benedizione o sarà una benedizione o sarà una disgrazia? "Rispose l'uomo.



Come aveva cavalli selvaggi, il figlio di Cipriano deciso di cavalcare uno a domarlo, ma così facendo cadde e si ruppe una gamba.



-¡Vaya Cipriano Purtroppo, mi dispiace quello che è successo a lui tuo figlio - ha detto uno dei suoi amici, che cosa Cipriano rispose il suo ormai celebre frase



alcuni giorni di preavviso è stato dato al popolo del paese era "è una benedizione o si vergogna?" in guerra e che il governo avrebbe reclutare i giovani locali a combattere in guerra, il figlio di Cipriano non è stato reclutato perché era zoppo. Evidentemente tutti pensavano che fosse stata una benedizione per il vecchio, perché il suo ragazzo sopravvisse, a differenza di altri giovani che morirono durante la guerra.



La nonna disse a sua nipote che Cipriano era una vita come quella di chiunque: "A volte fai bene e qualche volta male, ma non sbaglierai mai tutto il tempo e non lascerai mai tutto il tempo Beh, è ​​assurdo pensare che la tua vita sarà piena di disgrazie o che avrai una vita piena di vittorie, che cosa devi fare, figlia mia, è prendere le situazioni davanti, affrontare i problemi nel modo migliore e goderti le cose buone. Anche i problemi sono cose buone, perché ti danno esperienza, quindi accetta le cose buone e cattive che vengono. "



La storia della vecchia donna curiosa con il sacchetto di carta in questo link.



La storia di Francine, un sopravvissuto dell'Olocausto, questo link.



Il toccante storia di mani lacerate su questo link.



a proposito di un aneddoto su Michelangelo, proprio qui.

Share this