mercoledì

L'importanza di non ignorare i bambini


Ignorare i bambini non sarà mai una buona idea, molti bambini potrebbero avere buone idee o argomenti validi, ma sfortunatamente si imbattono nelle barriere della cattiva educazione: "stai zitto, questa è una conversazione adulta", "lascia fallo piangere, così imparerà a consolarsi "," se lo ascolterai, rafforzerai i suoi capricci ".



Ignorare i bambini non sarà mai una buona idea, molti bambini potrebbero avere buone idee o argomenti validi, ma sfortunatamente si imbattono nelle barriere della cattiva educazione: "zitto, questa è una conversazione adulta", "fammi piangere, in questo modo imparerà a consolarsi "," se lo ascolterai, rafforzerai i suoi capricci ".



Quando ignori tuo figlio, gli insegni che non è importante per te, o che non è abbastanza importante da prendere sul serio le loro esigenze; trasmetti anche una mancanza di empatia, che incoraggerà un pensiero egocentrico in lui; Quando ignori tuo figlio, stai dicendo loro che non è bello comunicare i loro sentimenti, perché le reazioni degli altri non hanno nulla a che fare con i loro bisogni, sembrano addirittura negativi.



William Gadoury, un bambino che non è stato ignorato



William Gadoury è un giovane canadese che ha solo 15 anni e vive a Saint-Jean-de-Matha in Lanaudière, nella provincia di Quebec, ha studiato la teoria basata sul posizionamento delle costellazioni e ha scoperto una nuova città Maya. Gadoury ha concluso che gli antichi popoli che si sono sviluppati nel territorio che conosciamo oggi come il Messico, il Guatemala, il Belize e l'Honduras, hanno costruito le loro città secondo il modello delle costellazioni. La sua scoperta sarà pubblicata su una rivista scientifica, analizzata 22 costellazioni con una mappa affidabile delle costellazioni stabilite dalla comunità scientifica, la forma corrispondeva alla posizione delle 117 città maya costruite tra l'anno 2.600 prima di Our Era e l'anno 1.000 dopo La nostra era Nessuno scienziato aveva elaborato un simile confronto, mettendo in relazione le costellazioni e la posizione delle antiche città.



Fu allora che William analizzò una ventitreesima costellazione con tre stelle e che corrispondeva a due città sulla mappa, quindi dedusse che ci doveva essere quella terza città, la trovò in un luogo isolato nella penisola dello Yucatan, Messico.



Le foto satellitari hanno dimostrato la scoperta del ragazzo, le agenzie spaziali hanno trovato una piramide con una trentina di edifici attaccati. Guglielmo sapeva che i Maya adoravano le stelle, quindi dedusse la costruzione delle loro città "Ci doveva essere una ragione convincente, e poiché amavano le stelle, mi venne in mente di verificare la mia ipotesi." Quando mi resi conto che le stelle brillante delle costellazioni corrispondenti alle più grandi città dei Maya, ero molto felice ", ha detto il giovane a Le Journal de Montreal.


Dopo la proposta di Gadoury, nel maggio 2016 molti archeologi e Gli scienziati messicani hanno assicurato che il giovane ha bisogno di dimostrarlo. Il Dr. Rafael Cobos Palma, membro del National System of Researchers e Ph. D. in Anthropology presso l'Università di Tulane negli Stati Uniti, ha dichiarato: "La peculiare proposta di spiegare la distribuzione spaziale degli insediamenti Maya è stata fatta in altre occasioni e, ovviamente, giocando e Spostando il piano celeste si può arrivare a trovare un certo numero di disposizioni spaziali che assomigliano a ciò che viene fatto umanamente sul nostro pianeta ". Ha aggiunto che la scienza è costruita con la ricerca, e se William vuole far conoscere una scoperta, ha bisogno di andare sul campo e dimostrarlo. Ha aggiunto che "se si scoprisse la posizione dei siti archeologici, conoscere l'altezza dei loro edifici e l'area di estensione dei loro insediamenti era un compito facile, allora gli archeologi non avrebbero dovuto andare sul campo e le istituzioni che supportano la ricerca. La scienza di un archeologo è qualcosa di serio, molto serio ", ha concluso.



L'importanza di prestare attenzione



C'è una probabilità che la scoperta del giovane canadese sia reale, ma aver raggiunto questi obiettivi circostanze qualcuno doveva prestare attenzione al giovane uomo. Se quello che Gadoury dice è vero, un ragazzo di quindici anni avrà fatto la storia. You See? È molto importante non ignorare i bambini.



Anche se un ragazzo non ha una scoperta archeologica, è importante ascoltarlo. Comprenderli e accompagnarli non significa lasciarsi manipolare da loro stessi. Puoi avere empatia e essere sensibile ai loro bisogni pur essendo fermi nell'educazione. Un bambino con bisogni emotivi soddisfatti è più "razionale" di qualcuno che lotta per raggiungerli.

Share this